Principi base

Prima di iniziare il lavorare con SketchUp, bisogna comprendere alcuni criteri base fondamentali per scoprire come utilizzarlo al meglio.


Questi principi sono fondamentalmente tre:
• spezzate che si chiudono formano facce;
• oggetti che si intersecano, si spezzano;
• oggetti diversi ma uniti, sono tra di loro collegati.
Vediamo di comprendere con esempi pratici di cosa stiamo parlando.

 


Spezzate che si chiudono formano facce:

principi base

Utilizzando lo strumento Linea rappresentato da una matita (su cui torneremo in una prossima lezione), tracciamo una spezzata sui piani di SketchUp.
Questa è composta da una serie di linee apparentemente unite, ma tra di loro effettivamente separate come entità uniche. Questo possiamo verificarlo selezionando ognuna di esse. Vedremo che ogni segmento della spezzata è una linea singola. Se chiudiamo una spezzata, questa diventa una faccia e lo spazio racchiuso tra queste si colora di un retino che ne evidenzia la superficie. Anche in questo caso le entità, linee e faccia restano oggetti unici e separati.

principi base2

Oggetti che si intersecano, si spezzano:
Ogni volta che due oggetti, linee o altro si intersecano, questi si spezzano. Per cui, ad esempio se una linea viene intersecata da un’altra, la prima si spezza in due parti distinte. Allo stesso modo se queste spezzate generano superfici chiuse, queste diventano facce.

principi base3

Oggetti diversi ma uniti, sono tra di loro collegati:
Come detto tutte le entità sono distinte, ma fin quando restano unite tra di loro, rimangono anche collegate, per cui utilizzando ad esempio il comando SPOSTA, muovendo una entità, si sposteranno tutte quelle a questa collegate.

Primo anno scolastico Terzo anno scolastico Secondo anno scolastico

  • Creato il .

La casa editrice

Lattes Editori pubblica libri di testo per la scuola secondaria di primo e secondo grado. Il catalogo offre agli insegnanti e agli studenti titoli sempre aggiornati sull’attività didattica e sulle nuove piattaforme multimediali per la scuola. Un impegno costante per la scuola digitale con particolare attenzione alla didattica inclusiva.

L' autore

I contenuti sono a cura di Davide Emanuele Betto, architetto e docente di tecnologia presso la S. S. I “Dante Alighieri” di Catania. Il professor Betto è formatore ed esaminatore EIPASS, e webmaster del sito didattico di Tecnologia educazionetecnica.dantect.it. Ha collaborato alla stesura delle ultime edizioni dei libri di tecnologia.
Via Confienza 6 - Torino TO - Tel: 011 562 5335 - E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Copyright 2019 S. Lattes & C. Editori S.p.A.