Le TV del futuro: QNED

Ancora una volta i produttori di schermi per TV o monitor ingaggiano una lotta serrata per realizzare la tecnologia definitiva e più avanzata per le immagini che quotidianamente riceviamo sui nostri dispositivi.
L’obiettivo è conquistare il mercato ed imporre nuove soluzioni che poi verranno trasferite su molti altri dispositivi, quali smartphone e tablet.

Ancora non si sono spenti gli echi sulla tecnologia QLED utilizzata già da diversi produttori nel mondo, che la coreana LG presenta la nuova tecnologia denominata QNED, il cui nome sembra proprio derivato da due tecnologie precedenti ancora in uso, quella a nanocelle e quella Quantum Dot utilizzate nei pannelli delle TV in commercio.

lg notizia 2

QNED è una tecnologia che consentirà di realizzare schermi di grande dimensione fino a 86 pollici, che avranno una retroilluminazione a mini LED con un massimo di 30.000 elementi per un totale di 2.500 zone di regolazione e una vastissima gamma cromatica di colori.

Si tratterà di schermi che punteranno alle fasce alte, quindi piuttosto costosi, utilizzati in modelli con risoluzione che vanno da 4K a 8K. Questo nuovo sistema di retro illuminazione consentirà di raggiungere nuovi livelli di illuminazione, contrasto, resa dei colori e visualizzazione HDR, superiori rispetto ad ogni altro televisore precedente che utilizza sistemi con retroilluminazione edge o full-array.

Questi nuovi schermi sono stati presentati recentemente al CES 2021, a Las Vegas, e si prevede la loro commercializzazione nell’anno in corso.
Neri assoluti, colori più brillanti, gamma cromatica vastissima consentiranno di dare alle immagini che si costruiscono sugli schermi dei nostri salotti nuova vita, così da garantirci uno spettacolo di altissimo livello e una qualità video paragonabile a quella ottenuta nei grandi schermi cinematografici.

LED schermo pannello televisione 4 K 8 K

  • Creato il

S. LATTES & C. EDITORI S.p.A.©