Progetto Horizon 2020

La Comunità Europea ha stanziato cifre considerevoli per un progetto denominato Horizon 2020, atto a realizzare innovazioni tecnologiche soprattutto in ambito medico-scientifico e che prevede anche l’inserimento di androidi all'interno dei centri ospedalieri.

L'investimento, pari a 80 milioni di euro, ha permesso l’elaborazione di numerosi progetti in grado di migliorare servizi quali l'assistenza, le connessioni, l'istruzione, le guide. Tutti i progetti sono in fase di prototipazione, ma i risultati sono già molto promettenti. Alcuni si distinguono per il loro alto potenziale di utilizzo: in particolare i progetti denominati Monarch, Alfred, Emote e Frog, androidi specializzati ciascuno in una specifica attività.
Monarch è un robot programmato per l'assistenza ai giovani ricoverati nei reparti pediatrici. Si tratta di automi, collegati alla rete internet e dotati di sensori che permettono di interagire con i pazienti. Alcuni Monarch sono in funzione presso l'Istituto di Oncologia dell'ospedale di Lisbona e dai primi risultati si registra un grande miglioramento accettazione del ricovero da parte dei bambini e un più veloce adattamento dell'ambiente ospedaliero.

monarch

Un altro prototipo di particolare interesse per l’Unione Europea e per i media è Alfred, bot-maggiordomo progettato per l’assistenza attiva a persone anziane. Lo scopo è monitorare lo stato psico-fisico attraverso una serie di sensori e dispositivi appositi, ma anche mantenere i pazienti stimolati e dinamici, proponendo loro giochi, consentendo la connessione con familiari e amici, verificando il loro stato emotivo. Attualmente Alfred interagisce attraverso comandi vocali, ma presto sarà equipaggiato in modo da renderlo capace di svolgere molte più funzioni.

alfred

Emote è una sigla che sta per Embodied perceptivetutors for empathy based learning. Si tratta di un androide concepito per interagire con gli stati emozionali di chi si trova nelle sue vicinanze. Bambini e adolescenti potranno avviare dei confronti vocali e sonori con il robot, interagire con lui e ottenere un sostegno negli studi e nelle ricerche.

emote

Frog (rana in inglese) è in questo caso un acronimo di Fun robotic outdoor guide, ossia una simpatica guida turistica in forma di rana. Frog si muove su ruote ed è una versione altamente tecnologica della guida turistica. Non si limita a descrivere con dovizia di particolari le opere lungo il suo percorso, ma riesce anche ad interagire in maniera simpatica e spiritosa alle domande e alle curiosità dei turisti che guida.

frog

 

 

 

Immagine da www.idmind.pt www.filmmakermagazine.com www.frogrobot.eu 

Secondo anno scolastico Video

  • Creato il

L' autore

I contenuti sono a cura di Davide Emanuele Betto, architetto e docente di tecnologia presso la S. S. I “Dante Alighieri” di Catania. Il professor Betto è formatore ed esaminatore EIPASS, e webmaster del sito didattico di Tecnologia educazionetecnica.dantect.it. Ha collaborato alla stesura delle ultime edizioni dei libri di tecnologia.

La casa editrice

Lattes Editori pubblica libri di testo per la scuola secondaria di primo e secondo grado. Il catalogo offre agli insegnanti e agli studenti titoli sempre aggiornati sull’attività didattica e sulle nuove piattaforme multimediali per la scuola. Un impegno costante per la scuola digitale con particolare attenzione alla didattica inclusiva.
Via Confienza 6 - Torino TO - Tel: 011 562 5335 - E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Copyright 2019 S. Lattes & C. Editori S.p.A.