Il materiale del futuro: il grafene

L’Unione Europea ha stanziato un miliardo di Euro per sviluppare la ricerca su un nuovo materiale, molto promettente e che potrà avere incredibili prospettive di sviluppo industriale e commerciale: il grafene. La scoperta di tale materiale è avvenuta in laboratorio nel 2004 ad opera di due fisici dell’Università di Manchester, Andre Geim e Konstantin Novoselov, ed è valsa loro il premio Nobel.

grafene resize

I finanziamenti ai progetti, che sono stati selezionati dall’Unione Europea tra un novero di progetti pilota, verranno stanziati per un periodo di circa 10 anni e coinvolgeranno un gruppo di grandi aziende europee tra le quali la multinazionale finlandese Nokia.

Il grafene è un materiale derivato dalla grafite e presenta una combinazione di caratteristiche che lo rendono uno dei materiali più interessanti scoperti negli ultimi anni. È infatti “bidimensionale”, dallo spessore pari a quello di un solo atomo, leggerissimo e resistentissimo allo stesso tempo, tanto da essere considerato al momento il materiale più resistente fra quelli conosciuti, ancor più del diamante. Oltre a questo è un ottimo conduttore di elettricità, è trasparente ma anche flessibile.

molecole carbonio

 

Primo anno scolastico Video

  • Creato il

L' autore

I contenuti sono a cura di Davide Emanuele Betto, architetto e docente di tecnologia presso la S. S. I “Dante Alighieri” di Catania. Il professor Betto è formatore ed esaminatore EIPASS, e webmaster del sito didattico di Tecnologia educazionetecnica.dantect.it. Ha collaborato alla stesura delle ultime edizioni dei libri di tecnologia.

La casa editrice

Lattes Editori pubblica libri di testo per la scuola secondaria di primo e secondo grado. Il catalogo offre agli insegnanti e agli studenti titoli sempre aggiornati sull’attività didattica e sulle nuove piattaforme multimediali per la scuola. Un impegno costante per la scuola digitale con particolare attenzione alla didattica inclusiva.
Via Confienza 6 - Torino TO - Tel: 011 562 5335 - E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Copyright 2019 S. Lattes & C. Editori S.p.A.