Un nuovo super-jet

Il 2003, a seguito del gravissimo incidente occorso durante il decollo, ha decretato la fine del più famoso jet supersonico passeggeri mai costruito: il Concorde. 

Da allora, l’aviazione civile ha dedicato le proprie forze alla realizzazione di aerei sempre più verdi, grandi e sicuri, puntando più sulla quantità che sulla velocità. L’A380 dell’europea Airbus e i 787 Dreamliner dell’americana Boeing ne sono la dimostrazione. Aerei tecnologicamente avanzati, più leggeri, più grandi, meno inquinanti, più silenziosi.
Ma il sogno di far volare facoltosi manager da un continente all’altro a velocità supersonica abbattendo i tempi di percorrenza, non è mai morta.
Richard Branson, Amministratore delegato di Virgin Galactic, sta sviluppando un progetto che probabilmente vedrà la luce, superati tutti i rigidissimi test dell’aviazione civile, nel 2020.

 

jet
BOOM è il suo nome e si tratta di un aereo supersonico di nuova concezione per ora solo sulla carta e nei rendering pubblicitari. 25 modelli sono stati pre-ordinati già solo in fase progettuale.
Si tratterebbe di un jet supersonico capace di volare alla velocità di circa 2.600 chilometri orari, circa 3 volte di più degli attuali aerei passeggeri e comunque molto di più del decano dei voli supersonici, il mitico Concorde oramai in pensione.
Il jet, sulla carta, potrebbe percorrere la tratta San Francisco – Tokyo in circa 4 ore e Londra – New York in circa 3 ore.
Questa velocità sarebbe garantita dai nuovi materiali con cui verrebbe costruito; materiali super-leggeri come il carbonio e dal peso ottenuto con la riduzione dei posti a soli 40 contro i circa 100 del Concorde.
L’interesse verso il progetto è alto e la costruzione potrebbe già iniziare nel 2017 per poi poter ottenere tutte le necessarie certificazione entro il 2020 ed iniziare l’attività commerciale subito dopo.
Un aereo del genere con posti così ridotti, si rivolge ovviamente ad un selezionatissimo gruppo di facoltosi uomini d’affari e per questo i biglietti non saranno sicuramente economici, si parla di 5.000 euro a passeggero.

 

Immagini da www.leehamnews.com 

Secondo anno scolastico

  • Creato il

L' autore

I contenuti sono a cura di Davide Emanuele Betto, architetto e docente di tecnologia presso la S. S. I “Dante Alighieri” di Catania. Il professor Betto è formatore ed esaminatore EIPASS, e webmaster del sito didattico di Tecnologia educazionetecnica.dantect.it. Ha collaborato alla stesura delle ultime edizioni dei libri di tecnologia.

La casa editrice

Lattes Editori pubblica libri di testo per la scuola secondaria di primo e secondo grado. Il catalogo offre agli insegnanti e agli studenti titoli sempre aggiornati sull’attività didattica e sulle nuove piattaforme multimediali per la scuola. Un impegno costante per la scuola digitale con particolare attenzione alla didattica inclusiva.
Via Confienza 6 - Torino TO - Tel: 011 562 5335 - E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Copyright 2019 S. Lattes & C. Editori S.p.A.