dal Giappone l'auto intelligente

Si chiama Concept-I (dove la I sta per intelligenza, artificiale in questo caso) la nuova auto made in Japan ad opera di una delle grandi case automobilistiche del paese del Sol Levante. 

Ciò che differenzia questa autovettura dalle altre in circolazione e dagli svariati prototipi di auto a guida autonoma, è un sistema avanzatissimo di intelligenza artificiale capace di apprendere dal proprio guidatore. In pratica, acquisendo le informazioni di guida giorno dopo giorno, il sistema impara a riconoscere il proprio conducente e si predispone per anticiparlo nelle scelte e nelle soluzioni di guida, rendendo questa esperienza sempre più coinvolgente.

 

giapL’autovettura interagisce con il pilota in molti modi e fornisce differenti esperienze di guida come quella manuale e quella automatica classiche; fornisce, però, un nuovo livello di interazione uomo-macchina capace di aumentare enormemente la sicurezza di guida e il supporto dell’auto in caso di necessità o pericolo.
Un sofisticato sistema di sensori, crea una sinergia, quasi una sinapsi, tra il conducente e l’autovettura in una esperienza per certi versi, sensoriale. Un insieme di stimoli visivi e tattili coinvolge il conducente durante la sua permanenza in auto informandolo delle condizioni della strada, del traffico, degli ostacoli o riportandolo all’attenzione in caso di distrazione o di colpo di sonno alla guida.

4
Si chiama Yui questo sofisticatissimo sistema di intelligenza artificiale. Yui è in grado, attraverso un visore sul cruscotto anteriore e molteplici dispositivi visivi posti in tutta l’autovettura, di stabilire un nuovo sistema comunicativo. Luci, colori e suoni interagiscono con il conducente informandolo, istruendolo e dialogando con lui in ogni momento. Yui è in grado di comunicare lo stato dell’auto, visualizzare sul parabrezza le informazioni di viaggio, salutare il guidatore augurandogli buongiorno, ossia diventare un compagno di viaggio che apprende migliorando questo rapporto giorno dopo giorno dalle semplici abitudini del pilota.

 

 

Immagini da www.slashgear.com 

 

Secondo anno scolastico

  • Creato il

L' autore

I contenuti sono a cura di Davide Emanuele Betto, architetto e docente di tecnologia presso la S. S. I “Dante Alighieri” di Catania. Il professor Betto è formatore ed esaminatore EIPASS, e webmaster del sito didattico di Tecnologia educazionetecnica.dantect.it. Ha collaborato alla stesura delle ultime edizioni dei libri di tecnologia.

La casa editrice

Lattes Editori pubblica libri di testo per la scuola secondaria di primo e secondo grado. Il catalogo offre agli insegnanti e agli studenti titoli sempre aggiornati sull’attività didattica e sulle nuove piattaforme multimediali per la scuola. Un impegno costante per la scuola digitale con particolare attenzione alla didattica inclusiva.
Via Confienza 6 - Torino TO - Tel: 011 562 5335 - E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Copyright 2019 S. Lattes & C. Editori S.p.A.