Tessuto vivente

La tecnologia, l'innovazione e la ricerca si spingono ogni giorno più a fondo per creare oggetti che possano facilitare e rendere migliore la nostra vita quotidiana. L'ultima fantasiosa creazione la dobbiamo a una giovane architetto e designer, Behnaz Farahi, abituata a esplorare le potenzialità offerte dall'interazione tra ambiente e corpo umano.

I suoi studi e le sue realizzazioni spaziano in molti campi, e questa volta ha letteralmente dato vita ai vestiti, creando quello che lei stessa ha chiamato "Caress of the Gaze", ossia un tessuto vivente che reagisce agli sguardi comportandosi come una seconda pelle sul corpo di chi lo indossa.caress3Immagine da www.hausie.com

Lo studio è ispirato alla flessibilità della pelle: per la prima volta vengono utilizzate particolari stampanti 3D in grado di applicare materiali diversi per zone diverse, creando così un tessuto caratterizzato da densità che cambiano in base alle aree del corpo. Si avranno dunque zone a densità maggiore e zone a densità minore, esattamente come accade per la pelle umana.
Per rendere realistico il movimento, la designer ha studiato anche un sistema di azionamento che trae spunto dai muscoli del corpo umano, utilizzando un sistema di attuatori in lega capaci di riprodurre le sinuosità e l'ondulamento della pelle durante il movimento. Il tutto è collegato con un sistema ottico in grado di registrare sesso, età e orientamento dello sguardo di chi sta di fronte all'abito, in modo da impartire specifici ordini al sistema di movimento dei tessuti artificiali.Behnaz Farahi Caress of the GazeImmagine da www.highlike.org
Questo sistema complesso rende il nuovo abito capace di reagire a stimoli e sensazioni. Viene reinventato il concetto stesso di abito. È un modo totalmente nuovo di relazionarsi tra soggetti diversi e tra soggetto e ambiente circostante.
Questa innovazione apre enormi prospettive in materia di design e conferisce un approccio tecnologico al campo della moda, fornendo nuovi strumenti creativi agli stilisti, i veri alchimisti della sperimentazione.

 

 

Maggiori informazioni su Caress of the Gaze 

 

Primo anno scolastico Video

  • Creato il

L' autore

I contenuti sono a cura di Davide Emanuele Betto, architetto e docente di tecnologia presso la S. S. I “Dante Alighieri” di Catania. Il professor Betto è formatore ed esaminatore EIPASS, e webmaster del sito didattico di Tecnologia educazionetecnica.dantect.it. Ha collaborato alla stesura delle ultime edizioni dei libri di tecnologia.

La casa editrice

Lattes Editori pubblica libri di testo per la scuola secondaria di primo e secondo grado. Il catalogo offre agli insegnanti e agli studenti titoli sempre aggiornati sull’attività didattica e sulle nuove piattaforme multimediali per la scuola. Un impegno costante per la scuola digitale con particolare attenzione alla didattica inclusiva.
Via Confienza 6 - Torino TO - Tel: 011 562 5335 - E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Copyright 2019 S. Lattes & C. Editori S.p.A.