Un lampione molto smart

Lo “IoT”, ossia l’Internet delle Cose o Internet of Thinks nel linguaggio internazionale, sta per arrivare. La fibra ottica, le reti 5G di prossima generazione, l’intelligenza artificiale stanno cambiando radicalmente il mondo nel quale viviamo, collegandoci in maniera stretta con una miriade di oggetti interconnessi tra di loro capaci di scambiare informazioni e di interagire intelligentemente.


Un esempio di questo cambiamento è il prodotto realizzato da una start-up americana chiamata Totem Power, la quale ha realizzato semplicemente “TOTEM”. Di cosa si tratta? Di un palo della luce, si, di quelli che vediamo lungo le nostre strade illuminare di notte il nostro percorso, ma trasformato in un oggetto smart, dotato di commissioni e tecnologie avanzatissime che lo rendono qualcosa di molto più complesso di un semplice elemento illuminante.

lampione

 

Totem è un hub digitale che consentirà di migliorare la connessione nelle nostre città fungendo non solo dal lampione per l’illuminazione ma anche da ricettore e propagatore di segnali digitali. Il primo passaggio verso una concezione prettamente smart è data dalla possibilità del lampione di monitorare, attraverso dei sensori, la quantità di traffico riducendo così quando necessario la propria potenza luminosa fino al 50%, in modo da ridurre e ottimizzare i consumi elettrici. La parte superiore del lampione è rivestita da cellule fotovoltaiche in grado di captare e accumulare l’energia solare all’interno del palo della sua struttura dove sono dislocati una serie di accumulatori di elettricità che ne garantiscono il funzionamento anche in assenza di collegamento ala rete elettrica per interruzione o guasto. L’energia accumulata potrà, inoltre, essere utilizzata anche da colonnina di ricarica per le auto elettriche oltre che per i nostri terminali digitali.

lampione3

Un sistema di comunicazione Wi-Fi e 4G (al momento) poste all’interno di Totem gli consentiranno di svolgere la funzione di database per la raccolta dei big-data da trasmettere all’amministrazione in modo da poter evidenziare criticità o problemi sul piano stradale e predisporre interventi in tempi rapidissimi. L’insieme di lampioni Totem creerà, inoltre, una vera e propria rete di comunicazione che registrerà il livello di traffico e scambierà in un futuro non molto lontano, le proprie informazioni con i semafori, consendo così, anche di deviare il traffico in caso di ingorgo su percorsi alternativi.
Il primo modello di questo nuovo avveniristico lampione stradale è già pronto per la commercializzazione e sarà dotato di pannelli fotovoltaici da 5 kW e una batteria di accumulo da 44 chilowattora e un caricabatterie per i veicoli elettrici. Totem integrerà anche il sistema di comunicazione Wi-Fi e 4G e cosa da non trascurare il tutto in un design innovativo e moderno capace di valorizzare anche esteticamente le aree in cui verrà installato.

 

 

 

Immagini da www.energiachemuove.it www.lifegate.it

Terzo anno scolastico

  • Creato il

L' autore

I contenuti sono a cura di Davide Emanuele Betto, architetto e docente di tecnologia presso la S. S. I “Dante Alighieri” di Catania. Il professor Betto è formatore ed esaminatore EIPASS, e webmaster del sito didattico di Tecnologia educazionetecnica.dantect.it. Ha collaborato alla stesura delle ultime edizioni dei libri di tecnologia.

La casa editrice

Lattes Editori pubblica libri di testo per la scuola secondaria di primo e secondo grado. Il catalogo offre agli insegnanti e agli studenti titoli sempre aggiornati sull’attività didattica e sulle nuove piattaforme multimediali per la scuola. Un impegno costante per la scuola digitale con particolare attenzione alla didattica inclusiva.
Via Confienza 6 - Torino TO - Tel: 011 562 5335 - E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Copyright 2019 S. Lattes & C. Editori S.p.A.