Una seconda pelle smart

I nostri dispositivi elettronici diventano sempre più complessi, ricchi di funzioni, capaci di comandare e controllare qualunque dispositivo intorno a noi. Aprire l’auto, accendere le luci, abbassare le tapparelle, avviare musica all’impianto stereo di casa. Dal cellulare si è passati poi agli smartphone, capaci di fornire dati biometrici sulla nostra attività fisica e sportiva in ogni momento della giornata, di seguirci negli allenamenti, di consigliarci ma anche di avvisarci in caso di problemi.

Ed è da questo punto di partenza che si sviluppa lo studio condotto dai ricercatori della North Caroline State University guidata da Yong Zhu, uno degli autori, ingegnere di meccanica aerospaziale.
I ricercatori hanno creato un tessuto polimerico capace di essere permeabile ai gas e particolarmente traspirante: una sorta di seconda pelle che indossata consente, attraverso le sue caratteristiche uniche, di diventare una sorta di controller completamente aderente alla pelle e ultra sottile. Un film polimerico estensibile, con grandi capacità di elasticità e di adattabilità alle forme e caratterizzato da microscopici fori, quasi invisibili, disposti su tutta la sua superficie in maniera uniforme.
Questa pellicola è stata immersa in un bagno di nano fili di argento e pressata in modo da renderli completamente sigillati al suo interno, il tutto in uno spessore minimo.

touch sensor 1068x585

Il vantaggio di questo tessuto non tessuto, a detta dello stesso ricercatore, è la facilità con cui questo materiale può essere replicato e le sue caratteristiche di elasticità e traspirabilità, che lo rendono adatto ad essere indossato anche per parecchie ore senza creare allergie o reazioni da parte della pelle consentendo una perfetta traspirazione e la dispersione anche nel sudore.

L’idea di tecnologie biomediche indossabili non è nuova però: questo tessuto è stato testato infatti in laboratorio per un’attività videoludica, un controller per il gioco del Tetris sullo schermo del computer che consente a chi lo indossa di avere un perfetto controllo del gioco.

L’intento è quello di creare uno strumento di analisi e di studio medico per realizzare elettrocardiogrammi ed elettromiografie o per creare nuove interfacce uomo-macchina senza bisogno di utilizzare strumenti esterni al corpo quali controller, mouse, smartphone.
Sicuramente ci vorrà ancora del tempo affinché questa nuova tecnologia possa diventare matura per essere applicata a dei dispositivi di uso quotidiano, ma sicuramente questo tessuto rappresenta una pietra miliare e un enorme passo avanti in questa direzione.

polimero tessuto innovazione indossabile elastico

  • Creato il

L' autore

I contenuti sono a cura di Davide Emanuele Betto, architetto e docente di tecnologia presso la S. S. I “Dante Alighieri” di Catania. Il professor Betto è formatore ed esaminatore EIPASS, e webmaster del sito didattico di Tecnologia educazionetecnica.dantect.it. Ha collaborato alla stesura delle ultime edizioni dei libri di tecnologia.

La casa editrice

Lattes Editori pubblica libri di testo per la scuola secondaria di primo e secondo grado. Il catalogo offre agli insegnanti e agli studenti titoli sempre aggiornati sull’attività didattica e sulle nuove piattaforme multimediali per la scuola. Un impegno costante per la scuola digitale con particolare attenzione alla didattica inclusiva.

Via Confienza 6 - Torino TO - Tel: 011 562 5335 - E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Copyright 2020 S. Lattes & C. Editori S.p.A.