La città di Aladino

Scandagliando la rete in cerca di innovazioni e curiosità tecnologiche, Dubai compare sempre tra le risposte dei motori di ricerca e soprattutto non manca mai di stupire.

L’ultima “follia” della capitale emiratina è strettamente collegata ad un famoso eroe della letteratura orientale, conosciuto grazie all’omonimo cartoon della Walt Disney Picture. Sto parlando di Aladino, il ladro buono delle Mille e una Notte venuto dall’antico Katai (la Cina).

 

aladdin city
Immagine da www.thatdubaisite.com 

 

È infatti appena stato approvato un mega-progetto risalente al 2014 e che verrà avviato nel 2016; tale progetto prevede la realizzazione di tre torri in stile moresco collegate tra loro da lunghi pontili. L’intenzione è quella di riqualificare l’antico porto del Creek a Deira, un’area lunga circa 450 metri, dove le tre torri, sedi di uffici e alberghi, rivitalizzeranno “l’orgoglio culturale e storico”, come affermato da Hussain Nasser Lootah, direttore generale della municipalità di Dubai.

Un’ampia area del Creek sarà bonificata per accogliere il nuovo mega-progetto. Tutto sarà all’insegna della più assoluta modernità, avvolta da un alone di magia, in un contesto antico dai tratti fortemente arabeggianti. Tapis-roulant scorreranno all’interno dei pontili, collegando le torri e i parcheggi sotterranei e i visitatori, dall’alto di queste promenade, potranno godere della vista dell’antico porto e delle imbarcazioni tradizionali, oltre che del chiassoso movimento del fiume che attraversa Dubai.

aladin city in dubai.greenprophet
Immagine da www.greenprophet.com 

Le tre torri, maestose teiere moresche avvolte da grandi serpenti o draghi, saranno alte rispettivamente 34, 26 e 25 piani, collegate da ponti le cui forme sono ispirate ai racconti delle mille e una notte; forme fantasiose che richiamano alla mente mirabolanti avventure di ladri di antichi tesori nascosti, incantesimi e mistero, e il cui scopo è quello di rivalutare un’area per la quale la municipalità di Dubai intende chiedere la registrazione come patrimonio mondiale dell’Unesco.

 

Secondo anno scolastico Video

  • Creato il

L' autore

I contenuti sono a cura di Davide Emanuele Betto, architetto e docente di tecnologia presso la S. S. I “Dante Alighieri” di Catania. Il professor Betto è formatore ed esaminatore EIPASS, e webmaster del sito didattico di Tecnologia educazionetecnica.dantect.it. Ha collaborato alla stesura delle ultime edizioni dei libri di tecnologia.

La casa editrice

Lattes Editori pubblica libri di testo per la scuola secondaria di primo e secondo grado. Il catalogo offre agli insegnanti e agli studenti titoli sempre aggiornati sull’attività didattica e sulle nuove piattaforme multimediali per la scuola. Un impegno costante per la scuola digitale con particolare attenzione alla didattica inclusiva.
Via Confienza 6 - Torino TO - Tel: 011 562 5335 - E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Copyright 2019 S. Lattes & C. Editori S.p.A.