Ujet l’eco-scooter smart

Scooter è sinonimo di città, perché con il suo ingombro ridotto rende facili gli spostamenti in mezzo al traffico congestionato dei centri urbani e perché rende semplice anche il parcheggio.

 

Ma fino ad ora gli scooter sono stati fonte di inquinamento perché alimentati dagli stessi carburanti utilizzati dalle auto, contribuendo anch'essi grandemente alle pessime condizioni dell’aria nelle nostre città.
Per risolvere questo problema, molte nazioni stanno investendo in questo settore con incentivi alle grandi marche o alle startup che propongono i loro progetti sulle piattaforme di crowdfunding. Un nuovo progetto, anzi una realtà già carrabile, ci arriva dal più piccolo stato europeo, il Lussemburgo, che con le sue politiche ambientali sta investendo grandemente in questo settore. Si chiama Ujet, lo scooter smart elettrico dell’omonima casa motoristica. Prodotto nello stabilimento di Foetz, l’e-scooter è un condensato di tecnologie e design. Utilizza per la prima volta pneumatici in tuball e nanotubi in carbonio, i più leggeri al mondo, capaci di raddoppiare la loro presa su terreni di ogni tipo aumentando così la trazione del mezzo, la sicurezza e le prestazioni. Le ruote sono orbitali, ossia senza raggio con sospensioni e sistema frenante capaci di garantire un altissimo standard di guida, e soprattutto elettrico. È infatti dotato di un motore di ultima generazione a propulsione elettrica, che garantisce alte prestazioni anche in salita e su differenti tipi di percorso.

Ujet

Le innovazioni non finiscono qui; il telaio utilizza una speciale miscela di materiali frutto delle soluzioni aerospaziali. Fibra di carbonio e leghe leggere per un materiale il 40% più leggero dell’alluminio e uno scooter che in totale pesa solo 43kg.
Questo per quanto riguarda la parte telaistica e motoristica. Ma l’Ujet è pensato per il nostro tempo, dotato di connessioni di ultima generazione e tecnologie smart. GPS per la localizzazione, il parcheggio e il tele-controllo a distanza. Antifurto controllabile in remoto tramite piattaforma iOS o Android con attivazione o blocco e messaggistica in tempo reale in caso di spostamento o manomissione non autorizzata dello scooter. Sensori sul corpo del mezzo, forniscono al guidatore informazioni utili in ogni momento sul suo stato. Tra i dati, ricarica della batteria, durata, emissioni di CO2 risparmiate è molto altro. GPS, wi-fi, Bluetooth integrati. Navigatore satellitare, selettore musicale, possibilità di telefonare e schermo per riprodurre immagini o vedere quelle riprodotte dalla videocamera frontale di cui è dotato.

Ujet2

Due sono le differenti motorizzazioni e la differenza la fa solo la batteria. Una più piccola che garantisce circa 70 chilometri di autonomia, mentre quella più grande circa il doppio. L’unica differenza a questo punto è il peso del veicolo, ovviamente maggiore per quello con la batteria di maggiore capacità. La batteria, inoltre, è smontabile e facilmente trasportabile così da poterla portare e ricaricare ovunque esista una presa connessa alla rete elettrica. Infatti, l’Ujet, non necessita di apposite colonnine di ricarica, ma utilizza le normali prese elettriche. È dotato anche di un apposito caricabatteria che riduce sensibilmente i tempi di ricarica a circa un’ora e mezza per quella piccola e tre ore per quella grande.

Ujet3

Il mezzo è ripiegabile così da risultare poco ingombrante, ma ovviamente il suo costo sarà a livello con le dotazioni di cui è fornito. Si parla di 8900 dollari per la versione con batteria piccola e 9900 dollari per quello con batteria maggiore.

 

Secondo anno scolastico

  • Creato il .

La casa editrice

Lattes Editori pubblica libri di testo per la scuola secondaria di primo e secondo grado. Il catalogo offre agli insegnanti e agli studenti titoli sempre aggiornati sull’attività didattica e sulle nuove piattaforme multimediali per la scuola. Un impegno costante per la scuola digitale con particolare attenzione alla didattica inclusiva.

L' autore

I contenuti sono a cura di Davide Emanuele Betto, architetto e docente di tecnologia presso la S. S. I “Dante Alighieri” di Catania. Il professor Betto è formatore ed esaminatore EIPASS, e webmaster del sito didattico di Tecnologia educazionetecnica.dantect.it. Ha collaborato alla stesura delle ultime edizioni dei libri di tecnologia.
Via Confienza 6 - Torino TO - Tel: 011 562 5335 - E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Copyright 2018 S. Lattes & C. Editori S.p.A.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Leggi di più