Stampanti ad acqua

Stampanti con inchiostri inquinanti? Continue spese per l’acquisto di cartucce che non bastano mai? Esagerato consumo di carta? Il professor Sean Xia-An Zhang della Jilin University, insieme ad un team di stretti collaboratori ha forse trovato il modo di risolvere tutte queste problematiche.

Ha infatti progettato una stampante che, al posto del normale inchiostro, utilizza acqua per imprimere testo e immagini su carta. La nuova stampante, denominata water-jet, necessita di fogli molto particolari, impregnati di un colorante invisibile.

waterjet printer
 

Le cartucce della water-jet vengono riempite d’acqua e le lettere si imprimono sulla superficie del foglio grazie al colorante (ossazolidina) il quale, reagendo a contatto con l’acqua, cambia colore. Questo tipo di carta può essere riutilizzato più volte poiché le molecole coloranti tornano invisibili non appena l’acqua evapora; per far evaporare l’acqua è sufficiente mantenere il materiale ad una temperatura di 35 gradi centigradi per circa 24 ore. La dissolvenza dell’inchiostro, ottenibile in un lasso di tempo straordinariamente breve, rende questa stampante totalmente green e andrebbe a risolvere il grosso problema dello smodato utilizzo di carta che viene fatto, per esempio, negli uffici, dove mediamente una stampa viene letta soltanto una volta prima di essere cestinata. Il foglio può essere ristampato fino a 50 volte garantendo un risparmio di carta non indifferente.
Uno dei limiti che presenta questa “eco-stampante” è legato al fatto che è possibile per ora stampare in un solo colore, il blu; sono tuttavia allo studio nuove tecnologie in grado di garantire una stampa a colori di qualità pari a quella di qualsiasi altra stampante.

waterjet ink
 

Sono ancora in corso test per il miglioramento della stabilità del colore e della risoluzione delle immagini, ma la strada intrapresa sembrerebbe essere quella giusta. Inoltre, si stanno conducendo ulteriori test per verificare che effettivamente la carta non sia nociva per la salute di chi ne fa uso, come affermato dalla rivista Nature Communications che la definisce del tutto sicura.

 

Immagine da www.nature.com www.rsc.org 

Terzo anno scolastico

  • Creato il

L' autore

I contenuti sono a cura di Davide Emanuele Betto, architetto e docente di tecnologia presso la S. S. I “Dante Alighieri” di Catania. Il professor Betto è formatore ed esaminatore EIPASS, e webmaster del sito didattico di Tecnologia educazionetecnica.dantect.it. Ha collaborato alla stesura delle ultime edizioni dei libri di tecnologia.

La casa editrice

Lattes Editori pubblica libri di testo per la scuola secondaria di primo e secondo grado. Il catalogo offre agli insegnanti e agli studenti titoli sempre aggiornati sull’attività didattica e sulle nuove piattaforme multimediali per la scuola. Un impegno costante per la scuola digitale con particolare attenzione alla didattica inclusiva.
Via Confienza 6 - Torino TO - Tel: 011 562 5335 - E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Copyright 2019 S. Lattes & C. Editori S.p.A.